BOCCIATO!!

Avevo accennato ad aprire un blog polemico vero? 🙂 Dopo aver scritto finora sempre e solo dei miei prodotti preferiti eccomi a iniziare a scriver male di qualcosa. Sono anche un po’ emozionata pensate un po’! Comunque, tutte abbiamo i nostri prodotti proprio NO NO NO! Dai ammettiamolo. E quindi siccome ne ho uno fresco fresco ho pensato di condividere questa esperienza spiacevole.
Ecco allora il primo fortunato prodotto bocciato sul blog:
Démaquillant Yeux Ultra-Doux So’ Bio Etic 150 ml €9.

Struccante occhi ultra delicato, dovrebbe eliminare anche il trucco waterproof. Ero in bio profumeria per acquistare il mio amato struccante purobio, non avendolo trovato mi è stato consigliato questo. Come al solito avevo finito tutto e non avevo alternativa, quindi mi sono lasciata convincere. In fin dei conti le premesse sembravano ottime.
E invece io qui faccio il contrario di quanto è stato fatto con me, non ve lo consiglio proprio!
Ovviamente parlo di esperienza personale, magari c’è chi lo usa e lo ritiene un buon prodotto, ma per i miei occhi proprio non è cosa.
E gli occhi, si sa, non mentono mai
Descritto come delicato e non oleoso, adatto ad eliminare ogni tipo di trucco e per occhi sensibili, a me ha fatto l’impressione opposta. Lo trovo piuttoto oleoso e mi fa bruciare gli occhi come nessuno struccante aveva mai fatto prima. Mi era capitato con altri, ma con questo abbiamo raggiunto il top! Per riuscire a togliere bene tutti i residui di mascara sugli occhi bisogna usare molto prodotto e passare e ripassare il dischetto, e il risultato su di me è stato: occhi rossi e irritati. Stile pianti dopo aver visto Titanic a casa dopo un appuntamento saltato o dopo aver visto Pretty Woman dopo aver riletto qualche chat spiazzante sul telefono, con in aggiunta un tocco inavvertito agli occhi con le mani, dopo aver mangiato patatine alla paprika guardando il film… così tanto per dare l’idea 🙂
Ho continuato a usarlo per un po’ di tempo, per vedere se magari la situazione migliorasse, io a volte sono un po’ troppo esosa ed esigente forse, ma ho dovuto gettare la spugna ed abbandonarlo. I miei occhi hanno ringraziato, passando a una situazione più simile a sguardo ed espressione post rigore decisivo trasformato al 90esimo o autogoal a favore in un derby.
Credo sia inutile dirvi che non lo comprerò più, al limite per arrossarmi gli occhi mi rivedo il finale di Sapore di mare…..
A presto

icona-facebook-piccola twitter-icona

Follow my blog with Bloglovin

Gennaio 2017 – i preferiti e qualche altra cosetta…

Finalmente gennaio è finito. Sembrava interminabile vero? In giro è successo di tutto in questo mese, e quasi sempre niente di bello.
Ma non voglio intristirmi, allora provo a ricordare i bei momenti e i bei prodotti che mi hanno accompagnato.
Dopo le feste, che non sai mai se dire finalmente sono finite o purtroppo sono finite, il mese è proseguito tra alti e bassi, tra trasferte calcistiche e serie tv sul divano, tra pomeriggi lunghi e serate volate via, tra tanto da fare e pigrizia talmente forte da lasciarmi senza struccante per giorni! Detto anche che ho inutilmente sperato in un po’ di neve nella mia città, e che continuo a sperarci per febbraio, ecco un bell’elenco veloce con i miei preferiti del mese:

Matte Lipstick Mehr Mac – desideravo da tempo questo rossetto nude e finalmente l’ho “trovato” tra i regali di Natale. Si il finale del 2016 era ancora un periodo da nude e senza troppi estremi, o almeno così me lo ricordo adesso…. se mi ci impegno trovo pure gli estremi mi sa, ma adesso meglio lasciar perdere e torniamo a noi, anzi a lui. È un color “rosa antico”, adatto a tutte le occasioni e a tutti i make-up. (L’avevo detto che non era estremo). Perfetto per avere sempre un po’ di colore sulle labbra, ma senza esagerare. Alta coprenza e colore pieno, rimane leggero ma, come dire, si vede che c’è. Lo nota anche un uomo quindi direi che si, si vede 🙂 
Non ha bisogno di particolare cura nell’applicazione, essendo un colore chiaro, e rimane cremoso, malgrado sia un matt, senza seccare le labbra. E poi è MAC, serve altro? 19 €

Matte Lipstick Velvet Passion n. 323 blu imperiale Kiko – dopo un colore nude passiamo ad un colore decisamente più strong. Si il 2017 ha preso una svolta più decisa e audace rispetto al finale del 2016. E così a gennaio i colori sono diventati più accesi! Lo so non ho mezze misure, ma vi avevo avvisata fin da subito no? Di questi rossetti di Kiko ho già parlato, facendo capire che questo era il mio preferito, beh, nonostante io sia un ondivaga testarda, in questo caso da allora non è cambiato nulla! Rossetto super appariscente , alta coprenza è lunga durata. Perfetto per quelle giornate in cui proprio non si vuole passare inosservate. O anche semplicemente perchè è bello, e se portato “a modo” secondo me spacca! € 8,90

Mascara Collistar Art Design – gran bella scoperta! sto utilizzando questo mascara da appunto un mese o poco più e devo dire che… mi piace! Allunga e soprattutto da volume alle ciglia, non si asciuga subito appena applicato e questo permette di fare più passate e lavorarlo al meglio. € dalle 12 alle 20 a seconda delle offerte

Ombretto Paprika Nabla – come a volte mi accade girovagando tra centri commerciali, bioprofumerie, farmacie, profumerie e boutique, con lui è stato amore a prima vista. Non voleva farsi trovare ma l’ho scovato! Ombretto “aranciato caldo”, completamente matte è molto pigmentato, perfetto per le sfumature €7,90

Ombretti Danae Nabla – marrone bronzo con riflessi oro, diventa fantastico applicato sopra ad altri ombretti € 9,90

Ombretti Ludwig Nabla – quest’anno è cominciato con Nabla sugli occhi eh… color rame molto luminoso 6,50

Eyes Pencil Brush n60 Kiko – Pennello con punta a penna, perfetto per sfumare matite ed ombretti in maniera precisa € 10,95

Per questo mese non troppo bio e non troppo di brio è tutto. In attesa di vivere appieno febbraio, col carnevale e tutto il resto, e poi raccontarvelo, per ora passo e chiudo.

Ciao a tutt*

twitter-icona  icona-facebook-piccola

Follow my blog with Bloglovin

Creme per le mani

Visto il freddo di questi giorni, nell’attesa speranzosa di poter avere anche io un po’ di neve sotto casa, ecco a voi una bella comunicazione di servizio! Non so come va a voi ma le mie mani chiedono tregua, e si sa, essendo le mani il nostro biglietto da visita bisogna correre ai ripari per tempo! Vi presento quindi le mie fidate alleate contro il freddo, a difesa delle mani.
Io tra l’altro non sono amante esagerata delle creme mani, perchè non sopporto la sensazione scivolosa e “unticcia” che rimane dopo l’applicazione, quindi se anche voi “soffrite” del mio stesso fastidio, mi sento di consigliarvi doppiamente queste 2 creme.
Crema Idratante a lunga durata Yves Rocher e Reve De Miel Crema Mani e Unghie Nuxe
Entrambe sono in primis ottime creme idratanti e danno ottimi risultati, in più hanno un odore delicato, quasi impercettibile, idratano a lungo, riparano e danno morbidezza alle mani, e last but not least, si asciugano subito! Si perchè come detto questo per me non è un fattore secondario.
Io mi ci trovo benissimo. E voi invece, con cosa coccolate le vostre mani?
A presto

icona-facebook-piccola   twitter-icona

Follow my blog with Bloglovin

Preferiti 2016

Ce l’ho fatta! Li metto in ordine sparso e con i pensieri altrettanto sparsi, ma sono loro per davvero. I miei top dell’anno. In alcuni casi anche i prezzi, più o meno aggiornati. Eccomi a condividere tutto con voi:

Fondotinta Sublime PuroBio: adoro questo fondo, l’ho scritto più volte, lo so. È un fondo per pelli da miste a grasse, con un’ alta coprenza. Non è semplicissimo da stendere, poiché si asciuga rapidamente, ma se si trova il “proprio metodo” secondo me è ottimo! Io per esempio lo stendo con il pennello n 03, sempre di purobio, a setole fitte e l’effetto è bellissimo. Come me!  🙂   (13,90€)

Dermablend fondotinta correttore fluido 16h di Vichi: fondotinta fluido con un’alta coprenza, ma che non crea alcun “effetto maschera”. Resiste tutto il giorno, semplicissimo da stendere ed è perfetto anche per coprire eventuali imperfezioni varie, ovviamente temporanee, per quelle rare volte che ci capita di averne, chiaro.  (€23)

Correttore Instant AntiAge di Maybelline: perfetto per coprire le occhiaie, sia quelle per cui ne valeva la pena che quelle non volute. Non entra nelle pieghette e non secca il contorno occhi. Peccato stia diventando difficile reperirlo. Ma si sa, le cose facili non danno abbastanza gusto  (9 €)

Liquid Camouflage High Coverage Concealer di Catrice: correttore waterproof ad alta coprenza, io lo utilizzo soprattutto per coprire gli effetti della cioccolata, delle persone sbagliate, delle corse nel traffico per motivi fastidiosi…. si insomma brufoletti e simili dai 😉

Palette Chocolate Bar e Sweet Peach di Too Faced: sono state le palette che ho utilizzato di più nel 2016, solitamente insieme, ma anche da sole alternate. Le trovo adatte per ogni tipo di trucco, dai più nude ai più strong, ci sono marroni caldi, “pescati”, rosa delicati viola e prugna. Sono tutti pigmentati tranne qualcuno un po’ più “polveroso”. Gli ombretti sono sia matte che satitinati. Too Faced a mio parere non delude mai! E non mi sta dando niente in cambio per dirlo, giuro! (€45 mi pare)

Matita Occhi nera(n20) e marrone(n22) Silky Skin makeup professional: queste sono senza dubbio le matite che ho utilizzato e preferito nel 2016. Super scriventi e sfumabili, sono le uniche che mi rimangono nella rima interna dell’occhio anche dopo molte ore.

Adesso mettiamoci comodi, parliamo di Mascara: se curiosate nel sito lo scoprirete che io con i mascara vivo un rapporto di amore e odio. Quando penso di aver trovato il mascara fatto apposta per me ecco che devo ricredermi, e poi ci si mettono anche i brand cosmetici a remarmi contro. I mascara che ho preferito sono stati quelli di Essence. E infatti due su due sono stati tolti dal mercato per fare uscire delle novità! Per la serie mai una gioia. Ma vabbè, incomprensioni di marketing a parte, il preferito qual è vi starete chiedendo. Ne citeró solo uno:

Pupa Vamp. Mascara di un bel nero intenso , effetto ciglia finte, anche sulle mie che non sono proprio da “flap flap” per evitare facilmente la multa col vigile. Eh si, ogni tanto un accenno di me ci può stare, quindi vi svelo questo segreto dai, le mie ciglia non sono esageratamente lunghe e folte. (€11 a seconda delle offerte)

Ah, per non contraddirmi, continuando a parlare di mascara, mi è piaciuto molto anche Better Than Sex, ancora Too Faced, nonostante continui a non darmi niente in cambio per le mie preferenze, non capisco! Il nome crea aspettative alte e fantasiose. Ora non sto a disquisire se le mantiene appieno, azzardando confronti scomodi, ma il mascara mi piace, malgrado abbia uno scovolino secondo me troppo pesante e quindi faccio fatica ad applicarlo. (poco più di 23,50)

Precision Eyebrow Pencil di Kiko : lei è la MIA matita per sopracciglia! Ne ho provati di prodotti per sopracciglia, matite, polveri, pozioni magiche e incantesimi… ma torno sempre da lei! Io utilizzo la n 4, per castane chiare e bionde (ecco, di nuovo. Non dite poi che di me non rivelo mai niente). Scrivente e morbida il giusto, aiuta le sopracciglia ad avere quell’aspetto ordinato ma naturale (5,90)

Pastello Neve Cosmetics: splendide matite labbra che possono benissimo essere utilizzate come rossetti. Colori belli pieni e coprenti! Le top per me sono invidia, amore pink e magnolia pink (€4,80)

Matte Lipstick D For Danger di Mac: un bel rosso ciliegia che non passa di certo inosservato. Come tutti i rossetti matte di Mac dura tantissimo. Ero entrata da Mac per comprare Diva ma ne sono uscita con lui, mai pentita. L’amore è strano 🙂 (€19)

Satin Lipstick Brave Mac: a proposito di amore, lui è stato il primo vero grande amore verso i rossetti nude! Meno resistente rispetto di un matte ma comunque con una buona tenuta. Un rosa antico con una punta di marrone, luminoso e confortevole sulle labbra (€19)

Soft Matte Lip Cream cannes di NYX: sono una fan esagerata di tutte le tinta labbra di nyx, ma la mia preferita è cannes, un beige rosato. Trovo che queste tinte hanno una buona tenuta, non altissima ma, se non c’è in previsione un sano buono e soddisfacente pasto unto e oleoso, possono durare benissimo 4 o 5 ore  (€8,90?)

Natural Powder Blush, nella colorazione toasted coffee, di Benecos: questo è il blush che ho messo di più, insieme ad una vecchia edizione limitata di Kiko, completamente matte e dal color biscotto ( €4,50)

E adesso via, verso il nuovo anno, alla ricerca di nuove sensazioni con nuovi prodotti entusiasmanti. Sono sicura che al prossimo gennaio non mancheranno argomenti. Noi ci risentiamo prima però eh… contente? 🙂

A presto

twitter-icona           icona-facebook-piccola

Follow my blog with Bloglovin

Velvet Passion Matte Lipstick – Crazy Colours

L’altro giorno ho letto dei pareri in merito, mi è anche scappato un commento al volo, e allora mi sono detta che potrei scrivervi la mia in merito. Sennó che ci sto a fare qua? E allora dai, dal telefono mentre mi godo gli sgoccioli di vacanza rimasti (a lunedi non riesco a pensarci…), ci proviamo, che ne dite? Vogliamo parlare dei nuovi colori dei Velvet Passion Matte lipstick di Kiko? Si parliamone! I colori, anzi i “crazy colours”, in questione sono: Viola orchidea (321), verde zaffiro (322), blu imperiale (323), grigio ardesia (324) e per finire nero (325). Io, dopo un iniziale tentazione e indecisione (sono pur sempre crazy), ne ho presi solo 3, per il momento: Il verde il blu e il grigio. Sul sito kiko vengono descritti come rossetti confortevoli dal colore matte. Abituata ai rossetti matte di Mac, io li definirei satin. (Ehi kiko, qui io scherzo, ironizzo, provoco, gioco, insomma non te la prendere… in fondo li ho comprati dai 😊) Non li trovo completamente matte insoma, ma questo non mi dispiace, anzi… a differenza dei matte questi secondo me rimangono più brillanti, sono più confortevoli, non seccano le labbra, hanno comunque un’ottima tenuta, e danno veramente il meglio se viene applicata una matita per contornare le labbra. Il mio preferito dei 3 è il blu imperiale. Colore pieno, deciso sin dalla prima passata, a mio parere è quello dei 3 che si attacca di più alle labbra. Crazy o no io mi ci sono sentita subito a mio agio, anche nonostante ricevessi qualche sguardo in più del solito, anzi la cosa alla fine non mi dispiaceva. L’ho portato spavalda e fiera come piace dire a me, e ne sono entusiasta! Tant’è vero che il mio nuovo motto in tema di rossetti adesso è “blu is the New nude” ☺. Gli altri 2 li trovo più morbidi e soprattutto il grigio meno pieno, ha bisogno di più passate per raggiungere quell’effetto! Comunque li trovo crazy e ottimi anche questi, anzi a questo punto spero che kiko faccia uscire altri colori così. Nel frattempo vi afgiorneró sui crazy rimanenti il prima possibile, promesso! Per concludere il prezzo è 8,90.


A presto

Acqua dell’Elba

Il profumo è importante! Altro che accessorio. Per me che sono molto difficile a farmi conquistare dalle varie fraganze, quelli che nel tempo ho usato e preferito, e che al momento uso, si contano con una mano sola. Quindi siccome avanzavano dita libere ecco che oggi vi racconto del mio nuovo profumo, entrato a far parte della mia Top5. Questo sogno olfattivo lo inseguivo da tanto tempo. Continuando a dire in giro quanto avessi desiderio di sperimentarlo ecco che per Natale me lo sono ritrovato sotto l’albero. A sorpresa, inatteso, e per questo ancora più bello.
E’ emerso come dal mare, da un pacchetto che aveva il compito di camuffarlo, per non farmelo riconoscere, ed eccolo li, nella sua elegante confezione, inevitabilmente verde acqua. Confezione regalo con una composizione scelta per me. Profumo da 50ml e delle splendide conchiglie profumate che al momento stanno dando un aria nuova ai miei armadi e cassetti.
A dire il vero si sentono un po’ ovunque ormai 🙂
Ma torniamo al profumo. Lo conoscete? Io me ne sono innamorata in uno dei miei allegri giri estivi di qualche tempo fa, è stato amore a prima… annusata!
E ora finalmente è mio ed è qui con me, addosso a me!.
Prende posto sul podio, insieme a ben pochi altri eletti, come detto prima e come scritto qualche tempo fa.
Il brand dell’amore di cui sto emozionalmente scrivendo è Acqua dell’Elba.
Le versioni non sono moltissime. La mia preferita è la classica, ma ne esistono altre 3: blu, arcipelago e sport. Tutte sono acquistabili sia come eau de toilette che eau de parfum. Ovviamente sia per uomo che per donna.
Posso parlare con cognizione di causa, e con vero trasporto, solo della classica, le altre 3 non mi coinvolgono altrettanto. Almeno per ora, ma ci lavorerò su….
La versione classica è, a parer mio, un profumo molto femminile oltre che persistente, ma è al contempo delicato e fresco, è fiorito oserei dire, seppur col profumo del mare!
Sa di arancio e gardenia, anzi per dirla come quelli bravi che lo descrivono di “mirto, gelsomino, arancio, gardenia, macchia mediterranea e cisto marino”
Ma oltre a quello che potrete leggere sul sito o sui social relativi, quello che mi sento di aggiungere con trasporto è che Acqua dell’Elba eau de parfum in versione classica è… è il mare dell’isola addosso, è la sensazione di contatto con la spiaggia al mattino col sole, è il benessere che ti da la brezza guardando le onde, è un immersione nella natura che da il meglio di se, è la consapevolezza, non ostentata, di non poter passare inosservati, la stessa che ha il mare quando ci passate vicino da una strada panoramica, da cui ammirate le onde e il blu, il degradare del terreno armonioso con la macchia mediterranea a far da contorno, il tutto sotto al sole dell’estate o alla luna piena anche dell’inverno. E’ un sacco di cose belle insomma! Sono sensazioni difficili da descrivere, ma che sono certa comincerete a comprendere anche solo sostando davanti alla porta d’ingresso di uno dei negozi esclusivi.
Esclusivi e particolari. Un po’ come tutto il marchio. La particolarità di tutti i prodotti Acqua dell’Elba infatti sta nelle materie prime e nella lavorazione. Tutto nasce all’isola d’elba. Dall’idea originale alla realizzazione, passando per i materiali, esclusivamente reperiti nell’isola e lavorati successivamente solo a mano dagli artigiani locali.
Insomma un marchio particolare e meritevole secondo me. E soprattutto un profumo veramente speciale.
Provatelo appena potete, ve lo dico spassionatamente. E ve lo dico solo ora perchè adesso il mio ce l’ho qui con me, quindi sono arrivata prima 😉
Poi fatemi sapere, ok? Vi aspetto!
Un saluto alla brezza marina per tutte voi.

twitter-icona     icona-facebook-piccola

Follow my blog with Bloglovin

 

 

Novità da condividere

Rieccomi qua! Ciao a tutte/i
Oggi scrivo per informarvi che nei lunghi mesi in cui non ci siamo “sentite” sono cambiate le mie abitudini di “struccaggio“, e quindi mi sembrava giusto mettervi al corrente. Non aspettavate altro lo so 🙂

Ricordate il mio folle amore per lo struccante bifasico di puro bio, o per lo “straccetto leva trucco“, come lo chiamo io, acquistato ormai diverso tempo fa da Sephora?
Per prima cosa vi tranquillizzo, li amo ancora! Ma l’amore si sa…. a volte è “un po’ così”, e quindi ogni tanto mi piace provare nuovi prodotti!
Scherzo sull’amore eh, non vi scandalizzate! 🙂

Era da tempo che sentivo parlare di Yves Rocher, e ascolta che ti riascolta, pensa che ti ripensa, mi sono finalmente decisa a provare qualcosa anche io. E così l’ho fatto! Circa 2 mesi e mezzo fa, quindi adesso mi sento pronta a parlarvi con cognizione di causa, dei miei nuovi compagni!

– gel purificante sebo végétal ( tubo da 125 ml € 7 circa). Gel trasparente , dall’odore delicato, io lo utilizzo in 2 modi: ne metto un po’ su 1 dischetto e lo passo poi su tutto il viso, oppure lo utilizzo come un sapone. In entrambi i casi poi vado a risciacquare per bene il viso. In entrambi i modi sono soddisfatta. Pulisce alla perfezione e lascia il viso fresco.
Ovviamente questo passaggio lo faccio dopo aver struccato gli occhi, ed eccoci al secondo nuovo amico:
– struccante rapido occhi bifasico (flacone da 200 ml 6,95 € circa, esiste anche il flacone da viaggio da 100 ml). Questo struccante è stata per me una grande scoperta, toglie il trucco sugli occhi senza dover sfregare il dischetto più e più volte e non brucia minimamente. Considerando anche il prezzo super contenuto direi che è super super promosso! Anzi, scrivendo mi sto rendendo conto che lo sto per terminare, quindi devo ricordarmi di ricomprarlo il prima possibile.
E dopo aver struccato gli occhi e il viso? Mica è finita, magari! 🙂
– l’acqua micellare 2 in 1. Sempre della linea sebo vègètal. Aiuta a togliere le ultime tracce di trucco, se rimaste, e fa anche da tonico , come il gel descritto poco fa ha un odore quasi impercettibile, quindi se non siete amanti degli odori forti ve la consiglio doppiamente. E per chiudere ecco a voi
– crema zero difetti (vasetto da 50 ml € 7,95 circa). Idrata ma allo stesso tempo si asciuga subito, senza lasciare quella sensazione di unto sulla pelle che io proprio non tollero!
Questi 3 prodotti sebo végétal descritti sono stati creati per pelli che vanno da impure a grasse, perché appunto aiutano a tenere a bada l’eccesso di sebo e a far si che la pelle non risulti lucida.
Ribadisco, sono promossissimi!
Per ora credo di avervi detto tutto, anzi no!
Sempre di Yves Rocher ho intenzione di provare a breve il fondo
zéro defaut fondo de teint peau parfaite 14 h
Ve ne parlerò quanto prima allora…
A presto

Social:  Facebook  icona-facebook-piccola    Twitter   twitter-icona

Follow my blog with Bloglovin

PUPA Dot Shock Eyeshdow Palette

Dot Shock Eyeshadow Palette – Effetto Polvere Liquidità
001 sweet romance – 002 spring apricot – 5g – €18,90
Il package è l’impatto visivo sono accattivanti. Hanno un doppio applicatore e uno specchietto all’interno, carini ma sarebbe stato più funzionale un pennellino. Entrambe le palette sono composte da 5 ombretti dal finish satinato e luminoso.
La Sweet Romance ha toni rosati, mentre la Spring Apricot toni aranciati. (eh si, se quelli sono rosati gli altri sono aranciati, non credete?)
Avevo grandi aspettative per queste palette. Indecisa su quale prendere le ho comprate entrambe, in uno di quegli impeti di shopping che a volte mi capitano girovagando per la città. Oggi, dopo averle provate e riprovate, devo purtroppo rivedere la prima impressione, dettata anche dall’entusiasmo e dalla curiosità, e dire che le aspettative, appunto, non sono state del tutto soddisfatte. La Sweet Romance soprattutto ha contribuito a questo giudizio. Ombretti si luminosi ma poco scriventi, e una volta stesi sulle palpebre, almeno sulle mie, risultano tutti uguali o quasi. Peccato, perchè per i rosati io ho un debole non indifferente. La Spring Apricot la preferisco, ma anche questa non mi genera tutto l’entusiasmo che speravo. Però il color albicocca, quello che mi ha spinto all’acquisto, mi piace veramente. Nel complesso in questa palette i colori si differenziano leggermente di più, ed è sfruttabile per trucchi leggeri da giorno, tendenzialmente nude. Certo, tutto questo va poi sommato al costo del prodotto. Valutando anche la spesa dico che trovo molto più scriventi e soddisfacenti le palette di essence, che non arrivano a costare 5 euro. Si insomma per 18,90 euro mi aspettavo un pochino di più. E non ditemi che sono venale, che non è vero! 🙂 A presto
icona-facebook-piccolatwitter-iconabadge_runner

01:

02:

Soft Matte Lip Cream NYX

Soft Matte Lip Cream NYX  colorazione prague 6,90 euro

Lo avevo scritto poco dopo averli acquistati, adesso provo a parlarne un po’ di più dopo averli provati. Anzi, provato, uno solo. Eh si… essendo io molto altruista uno l’ho regalato ad un amica, anche lei come me in cerca di marchi introvabili (qui da noi NYX non c’è purtroppo). Ho pensato che come regalo di rientro era meglio del solito magnete o souvenir e anche lei è stata d’accordo (e ci mancherebbe! 🙂 ). Tornando a noi, avevo sentito parlar bene di queste creme e così quando ho visto il negozio sono entrata e ne ho prese 2. Copenaghen e Prague. Per me ho tenuto Prague (un po’ a caso, un po’ a intuito e un po’ come buon augurio per il prossimo viaggio che vorrei fare). Che dirne: non sono né rossetti ne lucidalabbra, ma appunto delle creme labbra matte. Il mio Prague è molto confortevole, non secca le labbra e si stende davvero bene. A mio avviso però, meglio usare prima l’applicatore e poi sistemare il tutto con un pennellino. Per essere più precise, e di conseguenza più belle! Ovvio no? (Mi è stato detto che “mi dona“. Potete immaginare quanto questo per me valga “il prezzo del biglietto”…). Una volta applicato bene il tutto la crema resta morbida sulle labbra, poi piano piano si asciuga, un po’ come fosse una tinta labbra per capirci, ma senza seccare labbra e senza nessuna sensazione di tiraggio. Finora non ne ho fatto un uso tale da recensirlo appieno, lo ammetto, ma volevo parlarne perchè mi è proprio piaciuto. Quindi aggiungo che l’ho portato per buone 4 ore almeno, con tanto di aperitivo insieme all’amica col copenaghen, e entrambe abbiamo commentato positivamente il prodotto. Appena ne saprò di più completerò le mie impressioni, ma sento di poter dire che possiamo metterlo tra i promossi! (In foto potete ammirarlo utilizzato anche da “la gran culo di Cenerentola“. Chi indovina la citazione cinemtografica vince un mi piace omaggio! 🙂 )

Vi lascio con un A PRESTO e i soliti click buoni per alimentare il mio ego:
icona-facebook-piccolatwitter-iconabadge_runner

 

 

Make Up Eraser

Allora, proviamo a scrivere qualcosa di “serio” che non riguardi cibo, viaggi, vacanze, sogni e progetti utopici…… Ok ho lasciato dopo queste poche righe e sono tornata dopo un po’, abbassando le pretese. Adesso, come promesso a qualche mia seguace (scusate ma mi piaceva troppo scriverlo, torno in me prestissimo, promesso!), scriveró del panno struccante eraser. Lo vedete in foto, nella sua posa migliore, presa proprio da sephora.it Girovagando su YouTube tempo fa mi sono imbattuta in un tutorial dove il protagonista principale era questo simpatico panno color rosa acceso descritto come “rimuovi trucco”. Ovviamente sono diventata tutta occhi e orecchie, rimanendo nonostante questa forma impropria comunque attenta e bellissima (si ok adesso davvero torno in me, altri 5 minuti), ero troppo incuriosita dal fatto che struccasse solo con un passaggio, dopo averlo bagnato con acqua calda, quindi mi sono ripromessa di comprarlo quanto prima. Era proprio diventata una mission come dicono quelli bravi e profesional! Come già detto lo struccaggio è un momento importante della giornata (un po’ come la prima colazione e la scelta delle scarpe), è un rapporto intenso di amore e odio, una relazione peró sempre viva che si alimenta delle sue complicazioni e si autorigenera (sto andando meglio così?) e come in tutti i rapporti a volte non ti basta mai ma a volte due minuti sono già troppi…. (Scusate se generalizzo, io sono così non riesco a concepire pensieri differenti….. Scherzooooooo!) Vabbè insomma, l’ho trovato, l’ho provato e sono stata accontentata! Parlo dello straccio! Capitavo “casualmente” da Sephora mentre compravo libri impegnati di in certo livello e in più ragionavo sui problemi della civiltà moderna, quando l’ho visto e un attimo dopo ero in cassa, come un automa: preso! Adesso corro a casa e provo mi dicevo, ma invece niente: prima di utilizzarlo per la prima volta va lavato in lavatrice, con un lavaggio per capi delicati. Era sera e a malincuore l’evento è stato rinviato al giorno dopo, seppur a reti unificate con delle amiche curiose (e approfittatrici, per decidere se e quando comprarlo, brave brave…). Comunque il giorno dopo, la mattina di buon ora, un po’ come dopo la sorpresa di Natale, l’ho messo in lavatrice e dopo ho vissuto la mia solita intensa giornata in uno strano stato di attesa curiosità e ansia per la sera… finalmente era il momento! A noi 2 straccetto! Adesso posso dirlo, confermo tutto!! Per rimuovere il trucco basta passare il panno sotto l’acqua calda prima e sul viso poi, con movimenti circolari, e in men che non si dica lui toglie tutto. Non lo nego, ero un po’ scettica, soprattutto per il mascara visto che io ne metto a tonnellate (nonostante non sia mai completamente soddisfatta di quello che uso, ma la ricerca del mascara del cuore è un altro lungo discorso) ma mi sono dovuta ricredere, lo straccio magico toglie anche quello! In uno stato confuso di euforia e stupore ho fatto anche la prova del 9, ho passato un dischetto di cotone con il latte detergente sul viso, e sapete cosa? non ci stavano più tracce di trucco! Insomma perfetto? L’unica pecca potrebbe essere quella di doverlo lavare in lavatrice. Non si può fare una lavatrice al giorno solo per un pannetto non credete? Credo di aver risolto anche questa cosa che poteva portare a una crisi internazionale. Ho provato a lavarlo a mano, con il detersivo liquido per capi delicati e si lava benissimo lo stesso, in pochi istanti, dopodiché lo lascio asciugare all’aria! E una volta asciutto io e straccetto magico siamo pronti a ricominciare! Stessi risultati ogni volta. L’ho portato anche in viaggio con me. Lui appena arrivato si è imbarcato con me, ci sono mascara che aspettano questa emozione da tempo invece (si nota che cerco un mascara?). Insomma straccetto magico per me promosso e consigliato.Make Up Eraser prezzo 19.90 Sephora. Che ne pensate? Ormai si sta diffonfendo, voi lo usate? Lo proverete anche voi?

Ciao a tutte