OFF TOPIC – consiglio cinematografico

Rieccomi qua!
Manco da qualche giorno, e ritorno con un off topic. Eh si lo so, non è proprio il massimo. Devo ancora parlarvi dei rossetti e di altri acquisti recenti, l’ho già detto, lo so.
Ma per ora ho solo tempo e voglia di raccontarvi che domenica sono andata al cinema!
Vabbè non vi frega niente, ma poi quando magari sarete indecisi su cosa vedere vi ricorderete di queste mie parole e allora giù di ringraziamenti. Ma vi voglio bene e lo faccio gratis per voi 🙂
Ho visto un bel film innazitutto. Beata Ignoranza.
Non gli daranno l’Oscar probabilmente. Neanche per poi dirgli subito dopo che non è vero. (A proposito visto che roba? Secondo me l’oscar dovrebbero darlo a chi ha fatto finta di prenderla bene sta cosa….). Ma scritta questa battutaccia vi dico che io l’ho apprezzato molto. Come faccio a dirvi altro di questo film senza spoilerare? Dai non vi dico niente della trama, vi dico solo che ne vale la pena. E’ un bel film, godibile, con cui si sorride e si riflette anche. C’è l’ironia, l’attualità, i sentimenti, anche qualche accenno politico pensate un po’!
Sempre senza spoilerare aggiungo che i 2 protagonisti sono tra i miei preferiti italiani degli ultimi tempi. Gassmann e Giallini sono anche una coppia ormai collaudata. Funzionano bene e mi piaciono entrambi. Ognuno coi suoi motivi peculiari 😉
A un certo punto ho detto che anche a me piacerebbe un tipo così, riferendomi a Gassmann in quel momento. Mi hanno risposto ironicamente che non ci voleva molto, piacerebbe a molte uno così…..
Ma io mi riferivo al personaggio e al suo modo di essere, non ad altro. Vabbè non mi ha creduto nessuno mi sa….
Che altro dire, oltre che ve lo consiglio? Ah si, alla fine c’è una sorta di piccolo finale a sorpresa. Che poi sorpresa non è avendo un minimo di attenzione e intuito. Ma sentire alcuni “ooohhh” esclamati in sala mi ha fatto sorridere. Oltre a farmi pensare che sono proprio sopra della media generale. Ma seguire il film al cinema invece di guardare il telefono o parlare con i vicini no eh?!?
Ok anche le due righe polemiche e autoesaltanti le ho scritte. Sono ormai una piacevole costante, vero?
Finisco dicendo che dopo il film, (o forse prima? non ricordo bene), ho fatto un giretto da NYX e non sono uscita a mani vuote….
Ma ne riparleremo. Lo prometto sempre lo so, ma manterrò
A presto e un bacio a tutt*

icona-facebook-piccola twitter-icona

Follow my blog with Bloglovin

OFF TOPIC della domenica

Eh si, oggi articolo più strampalato del solito e decisamente off topic.

E’ domenica, alle solite sul divano cercando di riprendersi, cercando ispirazione, cercando di capire quant’è bello non far niente, ma è anche domenica post Festival di Sanremo! Ebbene si, voglio scriverne
Ma non mi va adesso di parlare dei vari make up e outfit, o di aspetti simili, lo hanno fatto in tante, mi va di scrivere qualcosa come mi viene sul festival vero e proprio. OffTopic appunto. Voi lo avete seguito? Io si.
Ok seguito è una parola grossa forse, l’ho fatto a modo mio: televisore acceso su Rai1, ipad per streaming serie tv accanto a me, e nel frattempo, letto ma prima anche divano, gioco a Cooking Fever sul telefono, il che consente anche di ciattare con chi se lo merita. Ebbene si, ho passato delle serate veramente impegnative. Ma torniamo al festival, ogni anno quando arriva e ne sento parlare questo mi fastidia un po’ e mi dico che non lo seguirò, ma poi finisce che un occhio, e a tratti anche due, ce lo butto sempre. Che dire, mi fa tornare bambina, ai festival con Pippo Baudo, alle serate familiari in casa, al tormentone “perché Sanremo è Sanremo”, ve la ricordate? Che anno era? La butto li senza googlare, forse 1995? Tornando al presente, una volta scoperti i partecipanti ho proclamato il mio personale vincitore subito, alla prima serata. Fabrizio Moro, con Portami via. Bella la canzone, bello lui, bella la voce, bello tutto
Purtroppo, seppur essendo il mio vincitore, e dovrò farglielo sapere per bene tra l’altro, li alla gara è arrivato solo settimo. Troppo poco secondo me, ma si sa non è di certo Sanremo a fare un cantante.
Come non citare Vasco, nel 1983 arrivó penultimo con “vita spericolata”, per me un capolavoro. Se fosse stato per Sanremo e per i giornalisti critici e giudici dell’epoca al momento forse starebbe vendendo noccioline, e invece ci apprestiamo a festeggiare i suoi 40 anni di carriera! Ve l’ho detto che ho il biglietto si? Ah Vasco, lo so che comunque non venderesti noccioline ma staremmo comunque aspettando Modena Park. Lo so 😉
Quindi dicevamo, Fabrizio Moro settimo, volevo spegnere la tv e concedermi il meritato sonno in attesa della nuova puntata di TVD. Ma poi ho insistito e a quel punto ho tifato per “il cantante della scimmia nuda” come lo hanno ribattezzato sul web.
Francesco Gabbani, già vincitore lo scorso anno nelle nuove proposte. Mi sbilancio, dai, sennò che sto a fare qui… La sua Occidentali’s Karma a me mette allegria, è orecchiabile, movimentata, il balletto è coinvolgente e lui lo trovo simpaticissimo. In modo semplice e ironico tratta argomenti seri e intelligenti e quindi, udite udite l’ho votato… ed ha vinto! Largo ai giovani
Che altro dire sul festival? Quanto ho visto nel complesso mi è piaciuto, ma mi è sembrato mancassero i fiori, può essere? O ero distratta? Ricordo festival in cui il palco dell’ariston era pieno pienissimo. Fiori e cantanti a parte ho apprezzato molti degli ospiti, ma cito Il Capitano su tutti, così per dirne uno a caso
A proposito di domenica e di capitano, oggi 3 punti per noi! E insieme ad una mia amica ho fatto anche un piccolo ordine di make-up , di cui magari vi parlerò più in là… con l’acquisto de i calzini de la bella e bestia da Calzedonia in serata mi ritengo quindi abbastanza soddisfatta!
Ah dimenticavo, voi per chi tifavate? A Sanremo eh, non oggi pomeriggio o stasera, che sennò litighiamo, e invece….. NAMASTE’

icona-facebook-piccola twitter-icona

Follow my blog with Bloglovin

OFF TOPIC cinematografico #PerfettiSconosciuti

Avevo dimenticato di scriverne giorni fa, dopo averlo visto. Tanti lo sapranno già, visto il successo avuto, ma mi va troppo di dirlo anche a me, e anche qui: Perfetti Sconosciuti è un bel film!

Fa pensare, riflettere, dubitare, ma fa anche e soprattutto ridere. Attenzione: seguite il consiglio dato, potrebbe rivelarsi fondamentale 😉

icona-facebook-piccolatwitter-iconabadge_runner